fbpx
Che auto usata comprare nel 2022?

Che auto usata comprare nel 2022?

Con l’inizio del nuovo anno moltissime persone si stanno domandando se è meglio acquistare un’auto usata euro 5 o euro 6. Cerchiamo di fare chiarezza a riguardo.

 

  • Il ruolo della pandemia Covid19
  • Meglio comprare un Euro 5 nel 2022?
  • Meglio comprare un Euro 6 nel 2022?
  • Conviene acquistare una vettura ibrida o elettrica usata nel 2022?
Park auto usate

Il ruolo della pandemia Covid19

Tutti noi sappiamo ormai quanto la pandemia da covid-19 stia modificando l’intero mondo. Anche il comparto delle auto sta subendo delle conseguenze pesantissime soprattutto per le auto nuove. Una volta era facile andare in un concessionario e acquistare un vettura nuova in pronta consegna…mentre ora non lo è più, per questo motivo è aumentata la richiesta verso l’auto usata. 

 

Tutte le auto nuove arrivano con moltissimo ritardo ed è normale acquistare un’auto nuova e riceverla solo dopo diversi mesi. Ecco perché il mondo dell’usato sta cambiando rapidamente e radicalmente. 

 

L’usato sta ottenendo un ottimo successo negli ultimi mesi. Questo è un premio per tutti coloro che investono da anni in questo mercato. L’impresa di acquistare un’auto nuova può essere facilmente risolta con l’acquisto di un’auto usata. 

 

Non bisogna più aspettare una media tra i 6 e 12 mesi, ma basta semplicemente scegliere quella a disposizione all’interno dello showroom delle usate. A tal proposito molte persone stanno cercando di capire se, nel 2022, sia meglio acquistare un Euro 5 o un Euro 6. 

 

E’ noto che le criticità del mondo automotive create dalla pandemia, si inseriscono all’interno di un discorso della mobilità sostenibile. Il 2035 è infatti l’anno nel quale vi sarà il divieto di vendita delle auto termiche a beneficio delle auto elettriche. Mancano ancora 13 anni e non è assolutamente detto che non ci sarà un domani uno slittamento di tale data. 

 

In un’ottica di progressivo abbandono del termico, vediamo quali step intermedi  metteranno al bando gli Euro 5 ed Euro 6. In molte strade e in molti comuni esistono infatti già dei blocchi per le auto di diversa motorizzazione.

bmw usata

Meglio comprare un’auto usata Euro 5 nel 2022?

L’aspetto più importante da considerare è il luogo in cui si vive. Se siamo residenti in un paesino lontano dai centri industriali importanti e non ci rechiamo spesso nelle aree metropolitane più importanti d’Italia, allora il problema non sussiste molto. È indifferente se acquistiamo una vettura euro 5 benzina o diesel. Per molti anni il problema di guidare una vettura non dovrebbe attanagliarci su eventuali blocchi alla circolazione. 

 

Nell’eventualità però si viva a ridosso di centri grossi come Milano, Torino, Roma, allora il problema è già più consistente. Nel capoluogo lombardo i veicoli Euro 5 possono ora ancora circolare in area B. Attenzione però che dal primo ottobre 2022, a eccezione di slittamenti dell’ultimo minuto, verranno esclusi anche da tale area. Ecco perché coloro che abitano a ridosso del centro meneghino dovrebbero acquistare una vettura usata euro 6. 

 

Per quel che riguarda invece Torino, la questione è diversa. In questo caso è importante il livello di smog. A seconda infatti della superamento in determinati giorni del livello di inquinamento, si creerà un blocco temporaneo dei veicoli Euro 5. Tutti coloro che abitano quindi a ridosso della città di Torino potrebbero vedersi bloccare temporaneamente la circolazione all’interno dell’area della città. 

Un discorso completamente diverso sono le vetture che si trovano nella zona di Roma. In questo caso dopo 8 giorni consecutivi di livelli alti di inquinamento vi è uno stop alla circolazione delle euro 5.

 

Meglio comprare un Euro 6 nel 2022?

 

Per tutti coloro quindi che abitano in situazioni un po’ particolari o a ridosso delle città importanti la soluzione migliore è un usato Euro 6. Quando si parla di Euro 6 però non si fa una distinzione sempre attenta. Il discorso cambia a livello di alimentazione tra benzina e diesel. Tutti noi sappiamo come il diesel sia, negli ultimi periodi, oggetto di critiche e di demonizzazione. 

 

Nel percorso che ci avvicina al 2035 le ultime vetture ad essere messe al bando saranno le euro 6 benzina. Ecco quindi che la scelta di una forma di alimentazione all’interno del mondo euro 6 è fondamentale. Dobbiamo però stare anche attenti ai km che percorriamo in quanto un’alimentazione può essere più conveniente rispetto a un’altra. 

 

Per quel che riguarda il capoluogo lombardo una auto usata diesel euro 6 acquistata dopo il 31 dicembre 2018 non potrà più circolare a partire dal primo ottobre 2025. Dal primo ottobre invece del 2028 scatterà l’obbligo di non poter circolare per i veicoli diesel euro 6 acquistati entro fine 2018. La data però che decreterà il blocco di tutti i diesel Euro 6, a prescindere dalla data di acquisto, sarà il primo ottobre 2030. È vero che mancano ancora 8 anni, però molte persone acquistano una vettura usata anche per tenerla più di 8 anni. 

 

A Roma non ci sono grossi problemi a tal riguardo. Non sono infatti definite date che sanciscano il termine di circolazione delle vetture euro 6. Un ragionamento corollario che dobbiamo fare è che le vetture euro 6 sono vetture più nuove rispetto alle euro 5. 

 

Il prezzo di una vettura euro 6 sarà quindi più elevato. Va considerato che è anche connesso ad una maggiore qualità e ad una maggiore efficienza della vettura in termini di tecnologia. Man mano che le vetture vengono prodotte aumenta il livello tecnico e tecnologico di queste ultime. 


Acquistare una vettura di qualche mese è sicuramente qualcosa di più conveniente in generale rispetto ad acquistare una vettura più anziana. Sono aumentati infatti i sistemi di guida assistita ovvero di sicurezza della vettura.

Auto elettrica

Conviene acquistare un’auto usata ibrida o elettrica usata nel 2022?

Vista l’importanza della mobilità sostenibile, in moltissimi si domandano se sia più conveniente acquistare direttamente una vettura elettrificata già quest’anno. Sicuramente Il privilegio di guidare una vettura elettrica fa gola a molti. Il consiglio però è quello di acquistare un’auto usata elettrica da un concessionario. 

 

L’aspetto cruciale è la bontà delle batterie elettriche e la longevità e la garanzia di queste ultime. Stesso discorso per le batterie legate alla vetture ibride. 

 

Le batterie che sono fonte di energia per le vetture elettrificate hanno un costo ancora molto elevato. La sostituzione di queste batterie presuppone quindi una grossa problematica economica. Ecco perché l’acquisto di  una vettura elettrificata necessita di una garanzia scritta da parte del concessionario sullo stato di salute delle auto. 

 

Attenzione quindi per tutte quelle persone che vorrebbero acquistare una vettura elettrificata. Queste vetture sono molto convenienti soprattutto se si ha la possibilità di ricaricarle in casa con pannelli fotovoltaici. Tutto quello che serve è semplicemente un garage o una colonnina di ricarica elettrica condominiale per avere un risparmio immediato ogni volta che si prende l’auto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Superiore