fbpx
I tempi di passaggio auto

I tempi di passaggio auto

Quando acquistiamo un’auto, molto spesso vorremmo averla in pochissime ore. Tutto ciò non è possibile, in quanto sono necessari alcuni passaggi e documenti. All’interno di questo articolo vedremo tutti i dettagli.

 

  • Documentazione vendita auto
  • Costi e tempi passaggio auto 
  • Assistenza Pratiche passaggio auto
documenti auto

Documentazione vendita auto

Il primo aspetto, probabilmente più noioso, è quello legato ai documenti. Se vogliamo vendere un’auto usata o la vogliamo acquistare, dobbiamo rispettare infatti alcune caratteristiche burocratiche. 

 

Questi documenti sono necessari e non facoltativi per il passaggio di proprietà. Non stiamo inoltre parlando semplicemente dei documenti legati al trasferimento della proprietà, ma anche della buona manutenzione. 

 

Le persone e lo Stato, non si accontentano infatti della semplice parola, ma hanno la necessità di avere dei documenti scritti. 

 

In questo caso, quindi, il certificato di proprietà dell’auto è il primo documento che dobbiamo considerare. Senza di esso non possiamo proprio considerare il passaggio di proprietà. 

 

Già da questo documento, il compratore può verificare da quante mani è passata la vettura. Nel caso in cui siamo solo noi, ad aver avuto questa vettura, il valore dell’auto è decisamente più importante rispetto ad altre situazioni. 

 

Sempre nel certificato di proprietà, potremmo osservare eventuali ipoteche, così come dichiarazioni di furto o penali di vario tipo. 

 

Presentare quindi un certificato di proprietà senza aspetti problematici, è davvero un ottimo biglietto da visita. 

 

Un secondo documento importante è anche il libretto di manutenzione. Il libretto dei tagliandi è importante, in quanto in esso vengono segnati tutti i tagliandi effettuati nel tempo. Tale documento, serve per mostrare due aspetti al potenziale acquirente. 

 

Il primo è legato alla cura che si è avuta nei confronti dell’auto. Il secondo aspetto è che l’auto non ha subito una diminuzione dei km. Osservando tutte le fasi di manutenzione dell’auto, il potenziale acquirente può essere rassicurato in tale ambito. 

 

L’ultimo documento, che può sembrare anche superfluo o inutile, è il libretto di utilizzo. Ogni auto infatti ha una diversa modalità di essere gestita e le caratteristiche interne dell’auto possono cambiare da auto ad auto. Avere quindi un libretto di utilizzo di tutti i dispositivi dell’auto, è qualcosa di davvero importante e utile. 

 

Oltre a questi aspetti, chiaramente è necessaria la carta di circolazione che contiene all’interno tutta una serie di dati anagrafici della vettura, oltre che l’intestatario dell’auto. Questi documenti sono il minimo aspetto che ogni proprietario dell’auto deve avere, durante la fase di vendita di un’auto. 

 

Nel caso in cui il passaggio di proprietà si concretizzasse, è necessario inoltre presentare il cosiddetto modello TT2119, ovvero la domanda per l’aggiornamento del libretto di circolazione. 

 

Chiaramente, se acquistiamo un’auto, dobbiamo effettuare tale modifica per chiari motivi a livello normativo. Deve essere aggiornato il nome del proprietario e quindi tale aspetto deve essere normato da un modulo di domanda.

contratto auto

Costi e tempi passaggio auto 

Dopo aver visto tutti i documenti necessari, vediamo ora i tempi e costi per il passaggio di proprietà. Nell’eventualità che acquistiamo un’auto da un privato, i costi sono i seguenti: 

  • 32 euro per l’imposta di bollo
  • 26,20 euro per aggiornare i dati del libretto di circolazione
  • 27 euro per le spettanze ACI

La cifra è contenuta, ma può modificarsi nell’eventualità che vi siano degli onorari spettanti all’Agenzia Pratiche auto. Molto spesso questi costi possono variare da agenzia ad agenzia e quindi è molto difficile indicare dei valori certi. 

 

Per quel che riguarda i tempi, nel caso in cui ci recassimo presso un concessionario, sono necessari alcuni giorni per effettuare tutte le procedure. Per quel che riguarda invece, l’aggiornamento del passaggio di proprietà, sono necessari al massimo 60 giorni di tempo per aggiornare il documento presso il Pubblico Registro Automobilistico. 

 

In questo modo, il certificato di proprietà viene aggiornato così come il libretto di circolazione. Questi aspetti sono un po’ noiosi, ma sono davvero fondamentali per la gestione ottimale delle realtà automobilistiche in italia.

vendita auto

Assistenza Pratiche passaggio auto  

Come abbiamo visto, i documenti per effettuare il passaggio di proprietà non sono moltissimi e potrebbe sembrare anche semplice effettuare, il tutto, da soli. 

 

In realtà, esistono tutta una serie di pratiche e di verifiche che, solo le agenzie pratiche auto, hanno la certezza di effettuare in modo ottimale. Se infatti ci troviamo in una situazione problematica, o abbiamo necessità di assistenza, allora rivolgersi a un’agenzia pratiche auto, è la situazione migliore. Molto spesso noi svolgiamo un diverso mestiere tutti i giorni, e non effettuiamo il passaggio di proprietà di un’auto molto spesso. 

 

Le norme vengono aggiornate spesso e volentieri, e quindi potremmo trovarci in una situazione di novità normativa che non sappiamo gestire. 

 

Ecco quindi come rivolgersi presso un’agenzia di pratiche auto, sia davvero la soluzione migliore. Probabilmente, dovremmo spendere qualche decina di euro in più, ma la serenità e la tranquillità di essersi affidati a un professionista, è la realtà migliore. 

 

In questo modo, potremo goderci quanto prima la nostra auto e rispettare tutte le norme italiane, in modo assolutamente totale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Superiore