fbpx
Batteria auto: tutto quello che c’è da sapere

Batteria auto: uno dei componenti più importanti all’interno della nostra vettura. Essa dà lo spunto iniziale e permette di metterci in moto, oltre che alimentare tutta una serie di piccoli componenti della nostra auto. Scopriamo insieme come allungare la sua durata.

Attualmente il mercato automotive sta svoltando progressivamente verso una mobilità elettrificata. Largo spazio quindi alle vetture ibride e alle vetture elettriche. Il clou di queste vetture è chiaramente la batteria elettrica, oltre che al motore elettrico. Non dobbiamo però pensare che questi aspetti siano ad appannaggio solo delle moderne vetture. 

 

La batteria auto è fondamentale anche per motori termici. Stiamo parlando quindi di motori diesel, benzina, GPL e metano. Ogni qualvolta decidiamo di accendere la nostra vettura, il ruolo della batteria è essenziale. Essa serve infatti a dare quel piccolo spunto per partire e per dare movimento al motore. Inoltre permette l’accensione dei fari, così come l’utilizzo della radio o del climatizzatore. Ecco perché vivere senza batteria è impossibile. 

 

Lungo l’articolo vedremo:

  • la batteria in città e nell’extra urbano;
  • i concetti di “scarica”, “esausta”, “guasta”;
  • quanto dura di media una batteria?
  • la qualità dei materiali;
  • la ricarica di sicurezza;
  • attenzione agli sbalzi termici;
  • l’importanza delle vibrazioni;
  • ogni quanto controllarla;
  • mini consigli pratici.
batteria auto

La batteria auto in città e nell’extra urbano

La batteria ha un ciclo di vita che può variare a seconda di alcuni aspetti. Sicuramente se utilizziamo la vettura per le tratte urbane e facciamo pochi chilometri ogni volta, non è in grado di ricaricarsi bene. Grazie all’alternatore, infatti, si rigenera soprattutto se facciamo viaggi lunghi.

 

Se siamo abituati a viaggiare con viaggi di diverse decine di chilometri, continuativi al giorno, la batteria riesce ad avere una vita lunga. Se invece utilizziamo la vettura per pochi chilometri per singola tratta, la batteria tende a scaricarsi più rapidamente. 

I concetti di “scarica”, “esausta”, “guasta”

La batteria auto quindi, ad un certo punto, ci lascerà in quanto è scarica oppure ha un guasto interno. Stiamo parlando di batteria scarica nel momento in cui abbiamo, ad esempio, lasciato i fari accesi a motore spento.

 

Parliamo invece di batteria esausta quando non è più in grado di ricaricarsi. Tutto questo avviene dopo diversi anni.Un caso più raro è se si parla di batteria con un guasto interno, poiché ha una probabilità di accadimento molto inferiore.

Quanto dura di media una batteria auto?

Se vogliamo fare una media della durata della batteria, possiamo dire che 4 anni è un buon dato. Ovviamente dipende dalla cura e dalla gestione di quest’ultima. Se facciamo viaggi brevi, si scende fino a 2, ma può allungarsi anche a 8. Quest’ultimo caso è, come abbiamo detto, valido se facciamo dei viaggi molto lunghi.

 

La qualità dei materiali

La qualità della batteria è un aspetto fondamentale. Il consiglio è quindi di acquistare delle batterie di qualità buona o premium. La qualità dei materiali primi è fondamentale al fine di avere una durata quanto più lunga. Le vecchie batterie al piombo sono state sostituite da quelle più moderne, le quali hanno normalmente una vita maggiore.

 

La ricarica di sicurezza

Un secondo consiglio per allungare la vita della batteria auto, è quella di ricaricarla ogni tanto all’interno del proprio garage con un caricabatterie. L’obiettivo è quello di aumentare la capacità della batteria e farla durare quanto più. Se acquistiamo un caricabatterie di buona realizzazione, avremo un livello di efficienza ottimale. 

Non c’è assolutamente da preoccuparsi di creare danni, in quanto non si va a ledere la vita della batteria.

Attenzione agli sbalzi termici

Un altro consiglio è quello di preservare gli sbalzi termici alla batteria. Evitiamo quindi di lasciare la vettura per lunghi periodi all’esterno in inverno o comunque non in una situazione di ricarica. Cerchiamo di posizionare l’auto all’interno di un garage: la batteria infatti è molto sensibile alle variazioni di temperatura.

 

Zero vibrazioni

Un aspetto che può non sembrare fondamentale, è il cosiddetto “corretto posizionamento”. Avere una batteria ben collocata all’interno del vano motore, è fondamentale al fine di avere una durata di quest’ultima ottimale. Le vibrazioni, infatti, non sono amiche della durata della batteria. Più una batteria è soggetta a vibrazioni, più è soggetta a perdite di efficienza.

 

Ogni quanto controllare la batteria auto 

Per controllare lo stato di efficienza, il consiglio è di osservare la carica almeno una volta ogni 6 mesi. In questo modo, due volte all’anno potremo controllare se la batteria ha un buon sistema di ricarica ed è in una buona situazione di salute.

Mini consigli pratici

Ogni volta che accendiamo la vettura cerchiamo sempre di premere il pedale della frizione. Esso permette di diminuire la resistenza dell’accensione e contemporaneamente il consumo di carburante.

 

Sempre durante la fase di accensione, cerchiamo di non accendere eventuali luci o radio. Possono sembrare delle cose molto banali, ma vanno a consumare la batteria. Se infatti la vettura non è accesa, la batteria non riesce a caricarsi e quindi si ha una diminuzione della durata di quest’ultima.

 

Ovviamente tutte le volte che vogliamo andare a essere proprio sicuri dello stato di salute della batteria, possiamo recarci presso un qualsiasi centro autorizzato del nostro brand. In questo modo, possiamo chiedere un controllo della batteria ed eventualmente chiedere la ricarica della batteria al fine di evitare lo scarico di quest’ultima.

 

Il consiglio è quello di effettuare tale controllo nel momento in cui ci apprestiamo a compiere un lungo viaggio. Se siamo infatti davanti alla finestra delle ferie, cerchiamo di ricaricare la vettura.

 

Ecco come la batteria elettrica è fondamentale, sia per le vetture elettriche e ibride, ma anche per le vetture termiche.

 

Sebbene abbia una dimensione abbastanza contenuta, ha un ruolo fondamentale all’interno del motore per far sì che noi possiamo raggiungere i luoghi di destinazione. Prendersi cura della batteria quindi è un consiglio più che appassionato per non rimanere a piedi durante un nostro viaggio di piacere.

 

Per essere completamente sicuri, ricordiamoci sempre di portare con noi i cavi per eventuali situazioni di emergenza. Se fossimo infatti lontani da casa, in una situazione di auto in panne, leggiamo attentamente il libretto di istruzioni al fine di poter ricaricare la vettura con un altro cortese automobilista che ci aiuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Superiore