fbpx
Vacanze 2021: Check auto prima della partenza

Le vacanze sono in arrivo. Ecco qui una guida sintetica ma completa, di tutti gli aspetti legati al check auto, prima di metterci alla guida.

Con l’estate alle porte avere una vettura efficiente e sicura è un aspetto prioritario. Cerchiamo quindi di analizzare tutti gli aspetti principali del check auto che devono essere osservati prima di metterci al volante per le agognate vacanze estive. 

 

Durante l’articolo vedremo:

  • i freni e pneumatici;
  • il livello dell’olio motore;
  • i livelli degli altri liquidi del motore;
  • le luci;
  • i tergicristalli;
  • la pressione dei pneumatici

L’importanza di freni e pneumatici nel check auto

Il primo aspetto da osservare durante il check auto sono chiaramente i freni e i pneumatici. Ricordiamoci sempre che questi aspetti ci permettono di frenare e di mantenere la vettura all’interno della carreggiata in situazione di pericolo. 

 

Va da sé quindi che avere pneumatici con mescola dura e secca, è qualcosa di pericolosissimo. Il consiglio quindi è di recarsi presso un gommista o la nostra officina di riferimento e chiedere di effettuare un check al pneumatico. Tramite un semplice strumento il gommista osserverà in primis l’altezza del battistrada. In questo modo potrà visionare se il battistrada è troppo consumato ed eventualmente consigliare il cambio del pneumatico. Chiaramente non si cambia un solo pneumatico ma normalmente vengono cambiati almeno due o tutti e quattro i pneumatici. 

 

Può capitare infatti che il peso anteriore del motore effettui un eccessivo consumo del pneumatico nell’asse anteriore. In questo caso si parla di spostare i pneumatici anteriori nell’asse posteriore. Di conseguenza i pneumatici posteriori verranno spostati nell’asse anteriore. 

 

Senza andare dal gommista o autofficina autorizzata, abbiamo inoltre un piccolo trucco da osservare. Nel lato del pneumatico, la cosiddetta spalla, cerchiamo 4 numeri posizionati uno a fianco all’altro. Tali numeri evidenziano la data di creazione del pneumatico. Se abbiamo ad esempio 0420, vuol dire che il pneumatico è stato creato nella quarta settimana del 2020. 

 

I pneumatici dovrebbero essere cambiati almeno una volta ogni 4 anni per evitare che la mescola si indurisca eccessivamente. Una mescola troppo dura è un pericoloso aspetto da evitare. Avere una mescola troppo dura procura un allungamento dei tempi di frenata, espressi in metri. Impiegheremo quindi più metri per frenare e quindi c’è un maggior rischio di andare a collidere con altre autovetture. 

 

Cerchiamo quindi di avere sempre pneumatici “freschi” e con un battistrada a norma, per essere utilizzato. Esistono inoltre delle tacchette che vengono inserite all’interno del battistrada e che servono per visionare un eventuale consumo eccessivo. Il nostro consiglio è quello di recarsi presso un concessionario o il gommista di riferimento e chiedere che ci mostri come riconoscere tali tacchette. In questo modo potremo controllare autonomamente l’usura del pneumatico senza recarci tutte le volte dal gommista. 

Per quel che riguarda i freni ovviamente devono essere efficienti, altrimenti avremmo problematiche nel frenare l’autovettura in modo congruo. Osservare se i freni sono ottimizzati per una giusta frenata è un po’ complicato da fare all’interno del nostro garage. Il nostro consiglio è di recarti presso un concessionario o un’officina del nostro brand e chiedere di controllare se i nostri freni e le pastiglie sono in buono stato. In questo caso l’eventuale sostituzione ha un costo che può essere anche importante, a seconda del Brand della nostra vettura. Ricordiamoci comunque che chi più spende in termini di sicurezza, meno spende alla lunga.

Vacanze 2021: Check auto prima della partenza

IL LIVELLO DELL’OLIO MOTORE

Il secondo aspetto molto importante da considerare e controllare, è ovviamente il motore. Dobbiamo fare un check al livello dell’olio ed eventualmente acquistare un litro d’olio se deve essere rabboccato. Per fare questo controllo, dobbiamo aprire il cofano motore ed estrarre l’astina che indica l’altezza del liquido dell’olio motore. Per trovare l’astina basta semplicemente consultare il manuale d’istruzione e vedremo immediatamente quale sia la locazione all’interno del cofano motore. 

 

Esistono due tacchette posizionate sull’astina: il livello minimo e livello massimo. Se l’olio è in corrispondenza del livello minimo, è sempre consigliato immettere nel motore un po’ d’olio. Per fare questi piccoli miglioramenti ci possiamo recare anche presso un qualsiasi distributori di benzina, il quale ci potrà consigliare il miglior olio e la quantità idonea da inserire all’interno del vano motore. Ricordiamoci anche di utilizzare la medesima tipologia di olio che avevamo già utilizzato nel cambio d’olio.

 

Se ad esempio avevamo utilizzato un olio caratterizzato da 5W40, evitiamo ovviamente di utilizzare un 20W40. Cerchiamo quindi di utilizzare olii simili che avevamo già acquistato e inserito all’interno del motore. In questo caso la marca non è fondamentale che sia uguale a quella già utilizzata. Se poi riusciamo a trovare presso il distributore, la medesima marca dell’olio già inserito durante il cambio olio, allora è una situazione ottimale.

Vacanze 2021: Check auto prima della partenza

I livelli degli altri liquidi del motore durante il check auto

Come terzo aspetto ovviamente dobbiamo controllare i vari livelli del liquido lavavetri e del raffreddamento. Non dimentichiamoci infatti di osservare se il radiatore riesce a lavorare correttamente e il liquido quindi di raffreddamento è alla giusta altezza. Questi effetti possono essere visionati tranquillamente aprendo il cofano motore e osservando tramite il libretto d’istruzioni dove tali aspetti sono posizionati. Sono aspetti molto semplici e ugualmente praticabili anche nel nostro garage. 

Le luci

Il quarto punto sono le luci che devono essere assolutamente performanti in ogni singolo angolo della vettura. Osserviamo quindi che tutte le luci funzionino, sia quelle bianche, ma anche gli stop e le frecce. Cerchiamo ad esempio di capire se una freccia si è bruciata. In quel caso, dovremo recarci presso un negozio specializzato di prodotti auto e acquistarne una simile. In alcuni casi può essere complicato sostituire una luce e in questo caso il consiglio migliore è di recarsi presso un’officina del nostro brand automotive. Tale situazione può avvenire soprattutto per quelle dei fari anteriori. Ci possono essere problematiche nel senso di difficoltà a raggiungere la lampadina, in quanto potrebbe essere necessario smontare addirittura il faro.

Consegna atuo

I tergicristalli

Anche i tergicristalli sono un aspetto importantissimo e non possono assolutamente essere trascurati. Avere tergicristalli morbidi, e quindi non duri, ci permette di avere una migliore visione nel caso di situazione di pioggia. Tutti noi sappiamo come guidare con la pioggia sia più difficoltoso e problematico. Avere quindi il lunotto anteriore e posteriore perfettamente pulito, è un aspetto prioritario per una perfetta visuale. Se abbiamo quindi dei tergicristalli troppo vecchi e la gomma si è indurita, sostituiamoli immediatamente. Li possiamo acquistare sia presso un distributore di benzina, ma anche presso un centro di prodotti auto.

La pressione dei pneumatici 

Come ultimo aspetto ci colleghiamo al primo paragrafo di questo articolo. Dopo aver controllato lo stato di efficienza dei pneumatici, ricordiamoci sempre di controllare la pressione di questi ultimi. I pneumatici devono essere infatti gonfiati alla giusta pressione, in quanto è da evitare assolutamente di utilizzare pneumatici sgonfi o eccessivamente gonfi. Il rischio nel caso di pneumatici eccessivamente sgonfi è di tagliarli. Il rischio invece di avere i pneumatici eccessivamente gonfi, è invece quello di andare incontro a uno scoppio del pneumatico. Osserviamo quindi all’interno del libretto di manutenzione qual’è la pressione congrua per la nostra auto, anche in relazione al peso che durante le vacanze estive avrà la vettura. Per gonfiare i pneumatici ci possiamo rivolgere presso un qualsiasi distributore di benzina, il quale ci metterà a disposizione il sistema per gonfiare i pneumatici. 

 

Ecco quindi che abbiamo visto i principali aspetti da considerare per preparare la vettura in modo totalmente efficiente per le nostre vacanze estive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Superiore